Come nasce l'idea di questa #community

Aggiornamento: 16 mar 2020

Ora ve lo raccontiamo..


La nostra storia è molto semplice, ma allo stesso tempo molto profonda.

Tutto è iniziato con Carlotta, che con una determinazione accademica e una metodologia quasi chirurgica ha fatto del recruiting online una vera e propria professione.


Un giorno, il colloquio tra Carlotta e tre altre mamme, presentate da un'amica in comune.

Tra quelle tre Donne c'era Manola.


Che venne catturata da questa personcina piccola piccola di nome Carlotta, che con entusiasmo e professionalità le presentò l'opportunità di un guadagno extra lavorando grazie ai social!


Così iniziarono le zoom di formazione, i primi tentativi di Manola di entrare in azione e un anno dopo una rete pazzesca si era già creata, oltre 180 persone nella loro struttura.


Un giorno Carlotta venne catturata da un profilo interessante. Quello di Marta.

E subito ne parlò con Manola perchè sapeva che quella ragazza non so bene il perchè, sarebbe diventata parte del Team.


Così è stato.


Anche Marta era salita sul treno delle possibilità. E per "treno delle possibilità" intendo dire un luogo operativo, gestibile con un telefono, un computer e tanta voglia di sentirsi libere e realizzate.


Marta, che prima non era stata in grado di duplicarsi riesce in soli sei mesi a creare un team di 60 persone con l'aiuto di Carlotta e Manola.

Marta cambia dal giorno alla notte. Impara ad avere fiducia in se stessa, impara a fidarsi di noi.


Organizziamo un viaggio a Roma, lavoriamo senza sosta e la sera, contente e felici per ciò che stavamo ottenendo andiamo a cena fuori. Vino e amatriciana per tutte!


Avevamo capito le regole base di questa attività, avevamo trovato equilibrio tra famiglia e ambizione lavorativa, ma soprattutto avevamo trovato delle Amiche.


Un giorno però tutto cambia.


L'azienda con cui stavamo collaborando decide di ribaltare un po' tutto, compreso il piano compensi.


Iniziano le prime telefonate di preoccupazione e sconforto. Volenti o nolenti fermiamo l'attività. Esattamente così. Non riusciamo più a lavorare.


Carlotta scopre di essere incinta e li qualcosa cambia.

Li decide che non era finita.


Quelle due lineette le aprono una voragine.


Sente che non è finita questa straordinaria strada verso la professione di #networker.


Così un giorno ci siamo dette:" ma se in tante fossero come noi in questo momento? In balia del destino, senza un porto sicuro? Senza un punto di riferimento?"


Ecco qui il porto sicuro:


Un luogo virtuale dove tutte le donne possono sentirsi libere di esprimere i loro dubbi, perplessità e perchè no, condividere anche qualche soddisfazione, discutere di vari argomenti e strategie su questa professione e confrontarsi sui metodo e novità del settoreè


Così eccoci qui: a rappresentare tutte coloro che come noi hanno pensato almeno una volta che fosse impossibile.


Eccoci qui con un mezzo straordinario, fatto da persone semplici ma realmente interessate a dare un contributo a tutte coloro che pensano di non potercela fare!


Un progetto bellissimo, veramente unico e guidato da chi di #network ne fa una vera e propria passione!!







84 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti