Quando la difficoltà si trasforma in una grande occasione: La storia di Elettra




Il mese di gennaio porta sempre con se buoni propositi, emozioni positive e propositive.


Nonostante questo periodo pandemico abbia spesso fatto abbassare la testa a molti di noi, presi dallo sconforto..


Alcune persone come Elettra la testa l’hanno alzata. E come se l’hanno alzata.


Sono veramente onorata di trovarmi davanti ad una persona così pura, trasparente che si fa il mazzo col sorriso e con la consapevolezza che senza farsi il mazzo, non si ottiene nulla di diverso e di straordinario.


Lei in questo è un vero esempio e vi invito care lettrici, a leggere questa splendida intervista.


Elettra, raccontaci tutto di te. Di questa attività, di come hai iniziato e perché.


Ho quasi trent’anni e sono di Roma. Lavoro con la mia azienda ormai da quasi tre anni, ho iniziato per avere un guadagno extra, per utilizzare i prodotti e perché era un’attività che nonostante non conoscessi mi affascinava. Sono sempre andata un po’ controcorrente ma di certo non sono mai stata una persona che prendeva scelte azzardate. Prima di dire il mio “Sì” ho valutato ogni pro e contro, mi sono informata tantissimo sull’azienda e sulla qualità dei prodotti. Insomma, ho deciso di iniziare un lavoro “diverso” ma l’ho fatto con consapevolezza e responsabilità.



Il 2019 è stato l’anno dell’inizio. Com’è andata esattamente?


Ho iniziato a lavorare per la mia azienda a Febbraio 2019. Avevo iniziato una nuova vita, da pochi mesi convivevo con il mio ragazzo, facevo due lavori per riuscire a coprire le spese di casa, stavo fuori tutto il giorno e tenevo un ritmo di vita molto dinamico ma stressante. Sentivo la necessità di iniziare ad utilizzare degli integratori che potessero aiutarmi ad avere più energia e più lucidità mentale nel corso della giornata, la proposta di iniziare quest’attività mi è sembrata l’occasione giusta per poter utilizzare non solo gli integratori ma anche riuscire ad avere un guadagno extra. Per i primi mesi grazie a questo “lavoretto” riuscivo a coprire qualche bolletta e la spesa mensile di casa, non avrei mai pensato però che questo lavoro potesse regalarmi tanto altro..


Molte persone si perdono la possibilità di diventare la migliore versione di loro stessi per paura del giudizio degli amici, amiche. Tu come hai gestito questo aspetto?


Mi sono sempre etichettata come una persona timida ed insicura, soprattutto con persone che non conoscevo. Devo ammettere che iniziare un’attività del genere per me è stato un grandissimo percorso di crescita personale. Sentivo che per riuscire ad ottenere qualcosa di diverso nella mia vita dovevo iniziare a fare realmente qualcosa di differente. Ho cercato di mettere da parte l’etichetta alla quale avevo sempre creduto e forse, lo ammetto, dietro alla quale mi ero per anni nascosta. Ho lavorato su i miei limiti mettendomi alla prova, cercando passo dopo passo di uscire da quella zona di comfort della quale sentiamo spesso parlare. Non mi sarei mai aspettata che fuori avrei trovato una persona completamente differente. Se avevo paura del giudizio degli altri? Tantissimo. All’inizio è stata la cosa che più mi bloccava. Mi sono confrontata con le persone più vicine a me, sono loro che mi hanno dato il coraggio di dire di sì. Abbiamo paura che le persone ci giudichino ma io credo che lo facciano a prescindere quindi tanto vale vivere la vita che desideriamo, senza dar peso alle chiacchiere. Abbiamo una sola possibilità di renderci felici e farlo è una nostra responsabilità.. vale davvero la pena nascondersi dietro quello che potrebbero dire gli altri? Mi sono risposta di no ed ho iniziato a vivere la mia vita in funzione di ciò che desideravo io.


Sei cambiata in questi anni? Come?


In questi anni sono cambiata tantissimo. Come accennavo prima ho cercato di lavorare su me stessa per tirare fuori quella che volevo diventare e non quella che per anni ero stata. Ho limato i miei limiti e cercato di sbloccare quelli che per anni sono stati i miei blocchi. Ho compreso che la frase “sono fatta così” è una grande presa in giro, in realtà noi siamo ciò che vogliamo essere. Da questa consapevolezza ho iniziato a capire chi volevo diventare ed ho lavorato per fare in modo di riuscirci. Sono ancora in corsa, lo ammetto, però credo che il cambiamento faccia parte della vita ed oggi non lo vedo più come una difficoltà ma come un’esperienza che arricchisce. Confrontandomi con questo mondo sono riuscita a capire tutto questo, il network marketing può sembrare un lavoro semplice e per tanti versi credo lo sia, ma è soprattutto un grande modo per metterci ogni giorno alla prova davanti al mondo. Avevo paura di mostrare ciò che ero al di fuori della mia “bolla” , spinta dal mio lavoro sono riuscita a mettermi in gioco e fuori da quella bolla ho scoperto un’Elettra diversa ma che mi piaceva molto di più! Ho più sicurezza in me stessa, sono riuscita a sconfiggere la mia ansia, ho imparato a prendermi cura della mia testa e grazie ai prodotti dei quali mi sono innamorata anche del mio corpo. Oggi sono orgogliosa di quella che sono diventata e cerco di migliorare ancora ogni giorno.


Il lockdown, il tuo rilancio. Ti sei costruita la tua stabilità economica proprio quando era crollata. Come hai fatto?


Il lockdown è stato inizialmente un vero colpo basso. La mia storia d’amore durata sette anni e mezzo era finita da pochi mesi, ero in quel periodo dove l’unico modo per non piangere era stare fuori casa a svagarmi. Ero talmente deconcentrata da tutto il resto che avevo messo in stand by anche il mio lavoro con il network marketing. Avevo appena terminato il mio contratto di lavoro “fisso”, con la promessa verbale che avrei ripreso a metà Marzo, cosa che ovviamente una volta iniziato il lockdown non si sarebbe potuta verificare. Inizialmente ho avuto un momento di cedimento. Ero a casa da sola, senza lavoro, emotivamente a pezzi. Ricordo benissimo quel momento, mi sono guardata allo specchio affranta, non sapevo cosa mi sarebbe successo.

In quel momento l’unica cosa che potevo fare era reagire, ho ricominciato a lavorare con quel lavoretto extra iniziato un po’ per gioco, a testa bassa ogni giorno. Insieme alle mie colleghe siamo ripartite da zero, supportandoci in collegamento zoom ogni giorno.

Da un mese all’altro sono riuscita a ribaltare la mia situazione economica ed emotiva. Penso che sia stato uno dei momenti più importanti della mia vita, uno dei momenti in cui mi sono sentita più orgogliosa di me stessa ed il momento in cui ho capito che strada dovevo prendere, quali erano i miei nuovi obiettivi. Solo in quel momento ho compreso realmente che grandissima opportunità avevo tra le mani.



Durante la nostra zoom mi hai raccontato del bivio davanti a cui ti sei trovata. Se piangerti addosso, o se invece realizzare qualcosa di vero è importante per la tua vita e serenità.

Raccontacelo..


È stato nel momento in cui mi sono guardata allo specchio. Io non volevo essere quella persona, non volevo essere la persona che si piange addosso e si lamenta di ciò che le capita. Potevo continuare così certo, piangendo ed incolpando la situazione che si stava verificando, commiserandomi perché ero chiusa in casa completamente da sola, odiando chi mi aveva tradito e fatto del male. Ma non volevo essere così. Ho deciso di reagire e di cercare di fare il massimo con ciò che avevo a disposizione ed in quel momento era veramente solo il mio lavoro da networker. Da quella decisione ho iniziato un viaggio meraviglioso, ogni mattina mi svegliavo presto per lavorare, piena di entusiasmo e voglia di farcela. Io credo che l’unico segreto che si nasconda dietro attività di questo tipo è proprio l’amore, la voglia e la passione che trasmettiamo agli altri. Ho mostrato tutto questo su i social, l’unico contatto che potevo avere con il mondo esterno, ed il risultato è stato incredibile.


Ogni Networker di successo e tu sei una di queste, che anche se in cammino.. hai già raggiunto una stabilità tale da poter scegliere di lavorare tradizionalmente meno…

Nasce come cliente.

Il tuo prodotto ti ha stravolto (in meglio la vita) ed io lo so bene visto che ti seguo da anni..

Ci racconti questo aspetto della tua attività?


La mia attività si basa esclusivamente sull’amore verso il prodotto. Io ho deciso di iniziare subito anche a lavorare perché avevo necessità di guadagnare un extra ma non mi sono mai pentita nemmeno per un momento di questa scelta.

Appena ho assaggiato i prodotti mi sono completamente innamorata, in primis della maggiore energia che sentivo. Grazie agli integratori riuscivo davvero a sostenere uno stile di vita stressante senza accusarlo. Ho sempre guardato con scetticismo prodotti di questo tipo ma mi sono dovuta ricredere, l’effetto è stato praticamente immediato e duraturo nel tempo. Sono quasi tre anni che lavoro con la mia azienda e tre anni che ogni mese mi sveglio e vado a dormire prendendo i miei integratori.. è la mia routine di benessere e non vorrei mai cambiarla. Ho tantissima energia, regolarità intestinale anche nei periodi dove non sto molto attenta all’alimentazione, e ti dico la verità credo che il mio cambiamento “psicologico” sia partito anche dal fatto che mi sentivo molto meglio fisicamente!

Oltre a tutto questo i prodotti che utilizzo hanno risolto anche delle problematiche che mi portavo dietro da anni.. Il ciclo irregolare e la pesantezza alle gambe a causa dei capillari. Grazie ad i miei integratori sono riuscita a risolvere questi problemi e quando è successo sono letteralmente rimasta senza parole! Ovviamente mi fidavo della mia azienda, sapevo che stavo assumendo prodotti di qualità.. Ma quando per anni combatti contro una problematica che non riesci a risolvere in nessun modo credo sia naturale rimanere a bocca aperta quando finalmente dei prodotti riescono a migliorarti così la vita!


Ci sono donne che sono ad un passo dal partire con questa bellissima attività a zero rischi. Che consigli ti senti di dare a loro o a chi è un po’ arenato sulla riva incerto della sua capacità di continuare?


Credo sia comprensibile inizialmente guardare attività del genere con paura e scetticismo. È un mondo “diverso” ed ancora poco conosciuto.

Quello che mi sento di consigliare è semplicemente di “buttarsi” perché, come hai detto anche tu, i rischi sono pari a zero. Non c’è niente da perdere nell’iniziare questo lavoro ma credo sia importante farlo per mettersi alla prova e vedere dove ci può portare. Il Network Marketing da davvero la possibilità di vivere una vita da sogno potendo fare un lavoro divertente insieme a persone che con te lottano ogni giorno per gli stessi obiettivi.

La paura è normale ma perché non “rischiare” se non si ha niente da perdere ma solo, in caso, da guadagnare?


Nel 2022 ma in generale nel futuro cosa ti auguri?


Se prima ero una persona che temeva il cambiamento oggi invece me lo auguro. Spero di continuare a cambiare, in meglio, cercando di avvicinarmi sempre di più alla donna che voglio diventare. Mi auguro di crescere sia a livello personale che professionale, di viaggiare tanto e scoprire tante altre cose nuove su me stessa.

Spero di riuscire a condividere il mio bellissimo lavoro con tante donne che abbiano il coraggio di provare a sognare in grande, di migliorarsi e migliorare la loro situazione attuale insieme a me.


Segui Elettra su Instagram



145 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti